9° Convegno Nazionale sulla celiachia

9° Convegno Nazionale sulla celiachia

Anche alcuni specialisti dei centri di riferimento lucani sulla celiachia hanno partecipato a questa importante iniziativa

 

 

Si è svolto il 24 novembre 2021 a Roma, in diretta e in modalità telematica, per permettere la partecipazione a tanti specialisti del settore anche  da lontano,  il nono Convegno Nazionale sulla Celiachia promosso dall’Associazione Italiana Celiachia e dalla Fondazione Celiachia, con il patrocinio del Ministero della Salute.

Circa 400 parteicpanti, tra medici, dietisti, studenti e specializzandi  di tutta Italia, compresi anche diversi specialisti della nostra regione, impegnati nella cura e nella diagnosi della celiachia nei centri di riferimento di Potenza e Matera, si sono confrontati soprattutto sui vari aspetti della dieta senza glutine, vera e propria terapia  salvavita per circa 230 mila persone che, in Italia, hanno ricevuto la diagnosi di celiachia.

“Le persone celiache seguono sempre con rigore la dieta senza glutine? E questa dieta è una terapia utile anche per altri pazienti? E quando non funziona?” Queste ed altre domande aventi per tema la dieta senza glutine e le sue innumerevoli implicazioni, sono state discusse dai partecipanti al congresso.

Dagli interventi dei partecipanti in aula sono emersi gli ostacoli che il paziente celiaco affronta nel seguire la dieta con rigore e la difficoltà per il medico che prova a misurare l’aderenza alla terapia, in particolare in ambito pediatrico dove sono a disposizione minori strumenti di valutazione.

Per una parte crescente della polazione, purtroppo, la dieta senza glutine è ormai una moda che prevede di consumare prodotti erroneamente percepiti come più sani delle loro alternative contenenti glutine, senza che siano mai state pubblicate prove sperimentali a sostegno di tali affermazioni.

Inoltre, la dieta senza glutine rappresenta una terapia riconosciuta per ritrovare uno stato di benessere, anche per quei pazienti che presentano la condizione nota come Non Celiac Gluten Sensitivity (NCGS).

Ci sono inoltre, evidenze interessanti nell’impiego di questa dieta per I pazienti autistici e per altre patologie della sfera psichiatrica.

Infine, gli interventi hanno dato spazio alla riflessione anche su alcuni effetti negative di cui può essere responsabile la dieta senza glutine, in particolare se connessa ad un’alimentazione basata esclusivamente sul consume di prodotti dietoterapeutici, trascurando quasi completamente i prodotti naturalmente senza glutine.

Uno spazio nella discussione è stato dato anche alla mancata risposta dei pazienti alla dieta aglutinata, una condizione eterogenea che può interessare, a seconda della casistica, rilevanti numeri di pazienti adulti.

Sul nuovo portale http://convegnoscientificoaic.celiachia.it è possible accedere agli atti del congresso e ai materiali relativi all’ultimo e ai precedenti convegni

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui