CARD CELIACHIA. RESOCONTO RIUNIONE CON ASP POTENZA E BANCA POPOLARE DI BARI DEL 14 GENNAIO 2022

Alla riunione, fortemente richiesta dalla nostra associazione per discutere tutte le problematiche legate alla gestione della card celiachia nella provincia di Potenza, tenutasi in modalità telematica venerdì 14 gennaio 2022 dalle ore 10 alle ore 12.30, hanno partecipato, oltre a Rocco Laguardia ed Andrea Scavone di AIC Basilicata APS, diversi funzionari, responsabili di settore ed impiegati della Azienda Sanitaria di Potenza (ASP Potenza) e della Banca Popolare di Bari.

(Motola e Di Nardo distretto Potenza e Vulture Melfese, Di Lucchio tesoreria ASP Potenza, Console distretto Lagonegro e Val d’Agri, Sibilano e Consolo di Banca Popolare di Bari)

La riunione, vista l’assenza del Direttore Generale e del Direttore Sanitario di ASP Potenza, impegnati in altre riunioni, è stata coordinata dalla dottoressa Giulia Motola, responsabile del Settore Cure Primarie di ASP Potenza per il distretto sanitario di Potenza e Vulture Melfese.

All’inizio della riunione, i rappresentanti della Banca Polare di Bari ed i rappresentanti di ASP Potenza, si sono detti consapevoli dei grandi disagi causati dai loro disservizi a tutti i celiaci della provincia di Potenza in questo ultimo periodo.

Inoltre, poi, dopo essersi detti rammaricati per questo, hanno manifestato tutta la loro ferma intenzione di azzerare ogni disguido ed hanno detto che, presto, per evitare che questa situazione possa ripresentarsi ancora, saranno utilizzati nuovi programmi informatici che dovrebbero, da un lato, evitare errori e dall’altro, velocizzare le procedure per la ricarica massiva di tutte le card celiachia.

Per quanto riguarda la questione delle fasce di età e delle diverse quote caricate sulle ricariche, in base all’età degli aventi diritto, è stato confermato dai responsabili di ASP, che a breve sarà attivata una procedura automatica che segnalerà all’operatore il cambio di fascia e permetterà il riconoscimento preciso delle somme spettanti ad ognuno, per ogni periodo.

Per quanto riguarda la questione dell’attivazione della carta di un nuovo celiaco, la ricarica sarà eseguita dal mese successivo a quello di presentazione della richiesta al protocollo, tenendo conto anche dei giorni rimanenti del mese di presentazione. Ad esempio, se un celiaco presenta la richiesta di card il giorno 5 gennaio, agli inizi di febbraio sarà attivata la nuova carta con tutto il credito completo spettante da febbraio a giugno, più i 26 giorni rimasti scoperti a gennaio.

Poi, per quanto riguarda la consegna degli scontrini, relativi alle spese effettuate nel semestre, è OBBLIGATORIO consegnare tutta la documentazione ( solo in originale, senza altre copie) entro il  mese successivo al semestre. In particolare, entro il 31 gennaio per le spese effettuate nel semestre luglio-dicembre, entro il 31 luglio per le spese effettuate nel semestre gennaio- giugno.

Le ricariche delle card saranno fatte a reintegro delle spese, dopo sei mesi. In particolare,  ad esempio, se nel controllo risulta che sono stati spesi solo 200 euro dei 600 caricati sulla carta, la nuova ricarica sarà fatta solo per 200 euro, a reintegro della somma normalmente spettante al titolare della carta.

Ancora, tutti gli scontrini, di cui va sempre conservata copia personale, devono essere consegnati ai distretti territoriali (Rionero, Venosa, Potenza, Lagonegro, Villa d’Agri, etc) dotati di protocollo, dato che è necessario, nel momento della consegna, farsi sempre rilasciare il numero di protocollo o la copia timbrata. ASP Potenza non si assume la responsabilità della ricezione, nel caso in cui gli scontrini vengano lasciati a qualche addetto del distretto, in attesa del successivo protocollo.

A proposito di protocollo, poi, la dottoressa Motola ha detto che presto saranno risolti i problemi relativi al protocollo di Rionero, che in questo momento risulta chiuso, essendosi pensionata l’impiegata titolare. A breve sarà ripristinato il servizio, grazie all’arrivo di un nuovo addetto.

Per quanto riguarda, infine, la situazione attuale, Di Nardo e Console hanno detto che risulterebbero ancora non caricate circa 100 carte (tra distretto di Potenza e distretto di Lagonegro), a causa della mancata comunicazione del nuovo numero ad ASP Potenza da parte dei titolari. Tutti i soci che ancora non avessero comunicato i nuovi dati o che conoscessero persone che ancora non hanno fatto questa cosa, sono pregati di attivarsi subito.

Inoltre è stato anche definito che, nel caso di acquisti senza scontrino parlante ( con dicitura di” prodotto senza glutine”), per dimostrare l’acquisto corretto, basta accompagnare lo scontrino con un altro foglio su cui viene incollata la fustella relativa al prodotto acquistato (come già indicato in una nota trasmessa da ASP a tutti i titolari della card qualche anno fa).  Tutto questo per evitare di bloccare la fila nei supermercati, in attesa dell’apposizione del timbro di autenticazione da parte dello sportello clienti.

I celiaci che hanno ricevuto la ricarica del mese di dicembre in ritardo e addirittura nel mese di gennaio, possono tranquillamente spendere la loro quota nel mese di gennaio, solo che dovranno allegare gli scontrini relativi a queste spese, a tutti i documenti del semestre luglio-dicembre 2021.

Alla fine della riunione, proficua, molto partecipata e costruttiva, è stato definito che nel mese di aprile, tutte le parti si ritroveranno di nuovo per verificare lo stato dell’arte in vista della nuova ricarica semestrale di luglio.

Purtroppo, nella riunione non è stato possibile parlare di alcuni casi particolari segnalati dai celiaci alla nostra segreteria. Questi casi, sentiti anche Motola, Di Nardo e Console, saranno segnalati direttamente agli uffici competenti già domani.

 

Per ogni dubbio, i nostri consueti canali di comunicazione sono a disposizione.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui